Articoli nella categoria ‘Altro’

Teomondo Scrofalo

Scritto il 26 maggio 2017 nella categoria Altro

 Asta Tosta. È lui o non è lui? Ceeeerto che è lui: il dipinto dell’esimio maestro Teomondo Scrofalo !

Commenti

comments

Incontri ravvicinati

Scritto il 16 maggio 2017 nella categoria Altro,Citazioni,musica

E centomila occhi si voltarono
a guardare il cielo
con un sospiro leggero,
da quella parte sì, e da quella parte che
sarebbero venuti, loro

 


Commenti

comments

Dove lo butto?

Scritto il 1 aprile 2017 nella categoria Altro

E’ facile o difficile fare la differenziata? Beh a parole è facile: nella carta ci vanno i giornali, nella plastica gli imballaggi, le medicine scadute le porto in farmacia, le pile nell’apposito contenitore, il torsolo di mela nell’umido, la bottiglia di birra vuota nel vetro e il CD di Gigi D’Alessio nell’indifferenziato.

Si, ma poi, ci sono le eccezioni. E ce ne sono un’infinità. Innanzi tutto le cose sporche: il vasetto dello yogurt andrebbe lavato prima di finire nella plastica, così come la bottiglia di vino. E il cartone del latte in Tetrapak? Boh, dipende dalle regole del tuo comune. In generale, la regola dice che "se non lo sai, piuttosto di sbagliare buttalo nell’indifferenziato". Oppure, se è ingombrante, portalo al centro multiraccolta.

Per esempio il toner delle stampanti, le pinze rotte, la sdraio, la padella, vanno tutti al centro multiraccolta. A Voghera è disponibile il ritiro gratuito a domicilio. Io a volte ne accumulo un po’ e poi chiamo, il servizio lo trovo molto più efficiente di una volta.

Lo specchio va nel vetro? No, e neanche le pirofile. La polvere non va nell’umido, ma nell’indiferenziato. Insomma a volte non è semplice, ma come tutte le cose è questione d’abitudine.

http://www.asmvoghera.it/Download/Differenziata/il_rifiutologo.pdf

Commenti

comments

Successo o valore

Scritto il 20 marzo 2017 nella categoria Altro

Sforzati di non avere solo successo, ma piuttosto di essere di valore.

Commenti

comments

Vendesi gatto

Scritto il 17 febbraio 2017 nella categoria Altro

A.A.A. VENDESI esemplare femmina di micio adulto con pelo abbastanza gradevole al tatto. Il prezzo esposto in vetrina non è il costo, ma quello che vi costerà per mantenerla una settimana. No perditempo, citofonare "Casa Millicent"

Commenti

comments

Al & Pat

Scritto il 14 febbraio 2017 nella categoria Altro

Che bel ricordo: il giornale di noi cinquecentisti "4piccoleruote" ha pubblicato una foto scattata in occasione del matrimonio di Alan e Patricia.

 

Commenti

comments

L’asfalto non è mai abbastanza

Scritto il 7 febbraio 2017 nella categoria Altro

Il maestro Renato Faller, cineasta di prim’ordine, propone nelle peggiori sale cinematografiche la nuova avventura di James Tord. Imperdibile !

 

Commenti

comments

Felice

Scritto il 29 gennaio 2017 nella categoria Altro

Quando sono andato a scuola, mi hanno chiesto cosa volessi diventare da grande. Ho risposto “felice”. Mi dissero che non avevo capito l’esercizio e io risposi che loro non avevano capito la vita.

(John Lennon)

Commenti

comments

Cambiare

Scritto il 15 gennaio 2017 nella categoria Altro

Se è possibile cambiare idea, allora è possibile anche cambiare anche la tua vita.

Commenti

comments

La centrale nucleare di Caorso

Scritto il 14 gennaio 2017 nella categoria Altro

Sono nato a metà anni ’70 e sono cresciuto quindi nei favolosi anni ’80. Nei film il buono era sempre americano e il cattivo era russo. Un esempio per tutti, "Rocky 4", del 1984 se non vado errato.
Da bambino le cose le vedi in modo diverso: alcune da adulto ti sembrano meno speciali. Una di queste era l‘energia nucleare. Se ne parlava come fosse un toccasana, una grandissima invenzione dell’uomo. Una cosa nata "brutta" (con le bombe nucleari) ma utilizzata per scopi "nobili". Insomma una gran figata. Le centrali nucleari in Italia erano come i casinò: poche e quasi tutte al centro nord. C’era quella di "Trino Vercellese", che non ho mai saputo dove sia, ma ipotizzo vicino a Vercelli, quella di Latina e quella "vicino a noi", ovvero quella di Caorso (non ricordo se ce ne fossero altre). Neanche Caorso sapevo dove fosse, se non che fosse "in provincia di Piacenza" e siccome da Brallo basta fare pochi (ma pochi) chilometri per essere in quella provincia, era indubbiamente vicina

Ricordo a scuola la mia maestra, Rita (che nel tempo libero era pure mia mamma), ci raccontava preoccupata che l’energia nucleare era probabilmente un bene, ma era pericolosa. E il pericolo non era negli errori umani (Cernobyl non era ancora "successo"), ma arrivava da possibili attacchi missilistici durante una possibile "terza guerra mondiale". Non ce lo diceva in questi termini, eravamo comunque dei bambini, ma il senso, anche se edulcorato, era quello. Diceva "la Russia e l’America litigano e noi ci siamo in mezzo". Io pensavo: "ma se la Russia e l’America litigano, non possono litigare a casa loro? Devono proprio venire a litigare qui?"

Una volta avevamo letto in classe una scheda, un articolo, un nonsocosa, che riguardava proprio cosa fare in caso di emergenza nucleare. Un po’ come quei volantini tipo "cosa fare in caso di terremoto" venuti tristemente alla ribalta in questo periodo. In pratica diceva di uscire il meno possibile, non avvicinarsi alle finestre e non mangiare cibo fresco.

Un giorno la scuola ci ha portato in gita proprio alla centrale di Caorso. Queste gite erano organizzate dalla centrale stessa, per far vedere alle future generazioni come funzionava una centrale e far capire che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Nonostante il film "The Day After", uno dei miei film preferiti che faceva vedere cosa succedeva, dopo lo sgancio di una testata nucleare a Kansas City, che a dispetto del nome non è in Kansas, ma in Missouri. Ma non divaghiamo.
Arriviamo alla centrale e ricordo che fuori c’era un bel parchetto, col laghetto e le ochette. Questa era tutta una macchinazione per far vedere che l’acqua di raffreddamento dell’impianto, una volta utilizzata e sversata nel laghetto, non era pericolosa, visto la flora e la fauna che vi erano concentrati. Poi siamo stati all’interno. Interno di che? Boh, ero piccolo, ma non stupido e ho subito capito che non eravamo nella centrale, ma in una qualche palazzina lì vicino adibita ad accogliere i visitatori. C’erano filmati, plastici, foto, poster, ecc. La vera centrale era circondato da un’alta cancellata che correva a perdita d’occhio. Ad un certo punto ci accorgiamo che la nostra maestra non c’era più. Dove era sparita? Alla toilette? Sulla corriera? Nooo, figuriamoci. La maestra Rita si era presa la briga di vedere dove finiva l’inferriata, aveva circumnavigato la centrale e….era riuscita a entrare dove non si poteva! Le guardie l’hanno vista dai monitor e sono andate subito ad acchiapparla e accompagnarla gentilmente fuori. Mitica. Solo lei poteva fare una roba simile, intrufolarsi nella centrale nucleare di Caorso. Le nostre guide hanno fatto buon viso a cattivo gioco e l’hanno lodata per l’intraprendenza, regalandole un tot di libri sulla centrale
Poi, dopo il disastro dell’Ucraina, il referendum del 1987.

Commenti

comments

Le formiche

Scritto il 12 gennaio 2017 nella categoria Altro

Fai come le formiche: non arrenderti mai, guarda avanti, sii positivo e fai tutto quello che puoi.

#bepositive

Commenti

comments

Nostalgia del futuro

Scritto il 10 gennaio 2017 nella categoria Altro,voghera

Ho nostalgia del FUTURO perché so che sicuramente sarà MOLTO BELLO

Commenti

comments

Andiamo a comandare

Scritto il 9 gennaio 2017 nella categoria Altro

Ecco il filmato ufficiale della performance di "Piazza Affari" al Galà della Moda 2016 al castello di Voghera.
Per vedere il video da un’altra prospettiva, cliccate qui.

 

Commenti

comments

Ricordate gli SMS?

Scritto il 3 gennaio 2017 nella categoria Altro

Quando si usavano ancora solo ed esclusivamente gli SMS, mi ero abituato a tenere i più belli.
Belli per me, perché avevano un significato: mi facevano sorridere, ridere, riflettere.
Ogni anno, il 31/12, scrivevo su questo blog la classifica coi più belli dell’anno.
Oggi, rileggendole, ho deciso di fare una classifica dei dieci migliori di quegli anni. 
Se volete leggerli tutti ecco quelli del 2005, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010, 2011


TOP TEN SMS 2005-2011

10 – (2011) Il cartello di fuori serve a fare pubblicità? :-) (lo avevo dimenticato)

9 – (2008) Ho saputo..(aveva saputo)

8 – (2007) Ieri una timida lettrice del mio blog mi ha detto che scrivo molto bene… Grazie fabio per la bella figura che mi hai fatto fare!il tuo clone. (il mio clone una volta copiava quello che scrivevo, adesso scrivo direttamente per lui)

7 – (2005) Sono il papà della barista, mi stavo chiedendo una cosa… ma tu domenica in pizzeria cosa CAZZO c’entravi?!?!“ (scena epica)

6 – (2007) sei nello scatolone?? mi chiami alle tre di notte!?!? (quando mi inscatolavo al sabato mattina)

5 – (2006) Anteprima orione: è morto fidel castro. gloria all’ultimo eroe comunista. (è morto dieci anni dopo)

4 – (2009) Ciao ho cambiato numero di telefono questo è quello nuovo. L’altro lo puoi cancellare xche non lo uso più. a presto ciao ciao" (si va bene… ma chi sei? avava mandato questo messaggio a tutta la rubrica!)

3 – (2007) Buongiorno,sono la malattia…Non credere di fregarmi andando a fare gli esami,io sarò sempre lì… (gli amici ti incoraggiano sempre)

2 – (2007) Vieni+dove+vendono+le+birre+a+sinistra+del+palco+++marco (e ci siamo pure trovati)

1 – (2005) Fabio ma come cazzo è che c’è lolli da ivo (troppo lunga da spiegare)

SUPERPREMIO TOP  – (2005) Vorrei essere con voi nel meraviglioso mondo della musica (questo non è un sms, è L’SMS!)

 

 

Commenti

comments

#oggiunagioia

Scritto il 30 dicembre 2016 nella categoria Altro

Bebe Vio con le sue "gambe coi tacchi": che donna!

E voi di cosa vi lamentate? Lei ha perso gambe e braccia…. ma poi ha vinto le olimpiadi!

#oggiunagioia

Commenti

comments