Articoli del mese di dicembre 2005

SMS

Scritto il 31 dicembre 2005 nella categoria Altro

Mannaggia, è da dieci giorni che sono senza ADSL (colpa di Tele2, poi vi spiegherò)… e va beh, ma sono riuscito almeno a preparare il post di fine anno:

Voglio fare una classifica dei dieci sms più belli che ho ricevuto nel 2005. Molti saranno incomprensibili, perchè non sapete cosa c’è dietro, ma credetemi che sono fantastici.

Decimo posto per “Pirla siamo stati rimbalzati stiamo andando a Milano“, nono posto per “O illusi sognatori, divenuti menestrelli, si burla di noi la vita che con dolci parole o ardenti promesse c’insegna ad esser pazzi!“, ottavo posto per “Sono 2 anni che prendo seriamente in considerazione l’idea di farmi prete:dopo ieri e oggi, la voglia di chiesa è aumentata“.

Settimo posto per “Sono il papà della barista, mi stavo chiedendo una cosa… ma tu domenica in pizzeria cosa CAZZO c’entravi?!?!“, sesto posto per “Sempre dalla parte sbagliata di questo margine, outsider siamo.mosaico psichedelico,uretra plastica, assolvi i nostri peccati, nel ns dio incapace“.
Arrivamo nella zona alta della classifica. quinto posto per una massima che mi è arrivata nei primissimo giorni dell’anno: “Chi è in para a capodanno è in para tutto l’anno
Quarto posto per “Già sono una bambina viziata e capricciosa testarda e lunatica e incostante… […]” il resto ve lo risparmio. Una soddisfazione, o piuttosto una vittoria di Pirro.
Terzo posto per un messaggino lapalissiano: “Gran Maestro:per andare dove dobbiamo andare, sappiamo dove dobbiamo andare?
Medaglia d’argento per una frase che ha circolato fra gli amici per molti mesi successivi: “Vorrei essere con voi nel meraviglioso mondo della musica
Quale messaggio può aver soffiato il primo posto al sms precedente? Solo questo: “Fabio ma come cazzo è che c’è lolli da ivo“. Probabilmente non capirete neanche cosa vuol dire e sarebbe troppo lunga da spiegare, ma è mitica.
Buon 2006 a tutti

Commenti

comments

Il Cervello A Prostituirsi

Scritto il 19 dicembre 2005 nella categoria Altro

Provate questo:

http://icap.altervista.org/

Commenti

comments

Bancopoli

Scritto il 14 dicembre 2005 nella categoria Politica,Società

A oltre 10 anni di distanza da Tangentopoli

Quando stamattina ho sentito la notizia per radio mi è venuto da pensare : "finalmente".  Però a pensarci bene non si sa se esser felici o tristi.

Felici perchè finalmente si è scoperchiato un pentolone, perchè finalmente si è smascherato un intoccabile malandrino. Le banche e i grandi gruppi finanziari muovono tanti di quei soldi sopra le nostre teste senza che ce ne rendiamo conto, cambiando nei fatti la realtà… e noi non possiamo farci nulla.

Sembrano veramente provenire da un altro pianeta, essere di un’altra casta: quella delle Banche. Ma ora abbiamo capito che anche le banche piangono.

Ma i risparmiatori piangono ancor di più e ancor più spesso. Ecco perchè esser tristi. Per la consapevolezza di esser stati buggerati e truffati proprio da chi pretende fiducia e fa della fiducia uno dei propri capisaldi.

Come fanno questi signori ad angheriarci con mille balzelli e mille inchieste se poi scopriamo che i più marci del mercato son proprio loro?

L’Italia ha purtroppo fatto l’ennesima brutta figura permettendo ad un gruppo bancario così grande di poter prendere in giro tutta questa gente. Quelle che stanno in alto dovrebbero vegnognarsi un po’ tutti, visto che loro il culo coperto ce l’hanno sempre.

Commenti

comments

Beffa Mediaworld

Scritto il 10 dicembre 2005 nella categoria Cronache

L’altro giorno leggendo il Corriere della Sera, vedo una megapubblicità di Mediaworld:

Un’offerta stepitosa. Tra l’altro leggo che è possibile acquistare anche on-line: fantastico!!!

Ieri sera, dopo mezzanotte mi collego al sito www.mediaworld.it ma non c’è ancora nulla.

Prima di andare a nanna, verso l’una passata, mi ricollego, ma dell’offerta ancora nessuna traccia.

Stamattina vado a lavorare in negozio. Quando torno per pranzo, verso l’una, mi ricollego, ma il sito è momentaneamente non funzionante. Verso le 2 torna agibile, ma mi dice che gli IPOD sono esauriti. Allora chiamo una dozzina di volte il numero verde prima di prendere la linea. La gentile signorina mi avverte che gli IPOD sono terminati.

Ma come? Non dovrebbero essere 4000?
Si ma sono stati venduti tutti stanotte on line.
Ma se mi sono collegato anche io e non c’erano.
Si vede che li hanno messi dopo.

Avete capito? Qui mi sento proprio preso per il…. naso!

Così loro sicuramente nei prossimi giorni continueranno a fare pubblicità di questa offerta, facendosi belli, ma il prodotto NON ESISTE!!! Non è più disponibile!!!

Ma ci sarà qualcuno che controlla se queste disponibilità ci sono realmente e a chi vanno vendute? C’e’ scritto che è possibile acquistare solo un prodotto a testa.
E voi mi dite che in Italia, popolo di internet-fobici, ci sono 4000 persone che si alzano di notte per comprare on line un ipod? Hahahaha. Se chiedessi questa cosa a mia mamma non capirebbe neanche quello che sto dicendo!!!

Ma mi faccia il piacere, signor Mediawordl!!!!

Commenti

comments

Composizione suprematista

Scritto il 8 dicembre 2005 nella categoria testi

quadrati di Malevic

 

  

       hhhhhhhhhhhhhhh

       hhhhhhhhhhhhhhh

       hhhhhhhhhhhhhhh

       hhhhhhhhhhhhhhh

       hhhhhhhhhhhhhhh

       hhhhhhhhhhhhhhh

 

                                                                      p

                                                                ppppp

                                                          ppppppppp

                                                    ppppppppppppp

                                                          ppppppppp

                                                                ppppp

                                                                      p

Commenti

comments

2005

Scritto il 7 dicembre 2005 nella categoria Altro

1. Per sbaglio inserisci la password nel microonde.
2. Sono anni che non giochi a solitario con carte vere.
3. Hai una lista di 15 numeri di telefono per contattare i tuoi 5 familiari.
4. Mandi e-mail alla persona che lavora al tavolo accanto al tuo.
5. Il motivo per cui non ti tieni in contatto con i tuoi amici e familiari è che non hanno indirizzi e-mail.
6. Rimani in macchina e col cellulare chiami a casa per vedere se c’è qualcuno che ti aiuta a portare dentro la spesa.
7. Ogni spot in tv ha un sito web scritto in un angolo dello schermo.
8. Uscire di casa senza cellulare, cosa che hai tranquillamente fatto per i primi 20, 30 (o 60) anni della tua vita, ora ti crea il panico e ti fa
tornare indietro per prenderlo.
10. Ti alzi al mattino a ti metti al computer ancora prima di prendere il caffè.
11. Cominci ad arrovellarti il cervello alla ricerca di modi per sorridere. : ) :o) :-
12. Mentre leggi tutto questo ridi e fai Sì con la testa.
13. Sei troppo occupato per accorgerti che su questa lista manca il punto 9.
15. E ora sei tornato indietro per vedere se davvero manca il punto 9..

Commenti

comments

Tutti contro

Scritto il 6 dicembre 2005 nella categoria Politica

Sono stufo. In questa lunghissima campagna elettorale, che dura quasi da 5 anni, sono quasi stanco di sentire proposte… contro!

Anche l’altro giorno l’Onorevole Fabio Mussi ha dichiarato che, se andrà al governo la coalizione di sinistra, per prima cosa bisognerà cambiare le leggi fatte dal governo attuale. Prodi non perde occasione per rilasciare affermazioni simili. Ogni legge o proposta dell’attuale maggioranza viene sempre criticata dicendo "la cambieremo".

Forse questi signori non hanno capito bene cosa significa l’alternanza della politica. Non bisogna pensare quasi solo esclusivamente a distruggere quello che ha fatto l’avversario, bisognerebbe invece avere delle proposte migliorative.

In qualsiasi parte del mondo cih va al potere critica legittimamente chi lo ha preceduto, se a parer suo non ha governato bene, ma non ha come scopo unico quello di "l’è tutto sbagliato, l’è tutto da rifare".

Voi, sinceramente, avete capito quali sono i programmi di governo del Professore, a parte cancellare le leggi fatte da Berlusconi?

Certo che Berlusconi è un fobia per tutti: avversari ed alleati. Tutti parlano di lui e solo di lui, dell’Italia non gliene frega a nessuno.

Berlusconi parla di se stesso, Prodi parla di Berlusconi, Casini parla di Berlusconi, Rutelli parla di berlusconi, ecc ecc.

Commenti

comments

Firefox

Scritto il 2 dicembre 2005 nella categoria Internet

Lo so che ormai lo sanno (quasi) tutti, ma come posso esimermi dal dire che è finalmente uscita la versione 1.5 di Firefox

Per scaricare la versione italiana è possibile andare sulla pagina istituzionale http://www.mozilla.com/
Oppure su Mozillaitalia: http://www.mozillaitalia.org/

Commenti

comments

Banale… [1998]

Scritto il 1 dicembre 2005 nella categoria testi

BANALE CONDENSAZIONE GRAFICA DELL’ASSOLUTO PRIMITIVO CONCETTO DELLA PRIMA FORMA VERBALE ASTRATTA CONCEPITA FLEBILMENTE DALLA FERVIDA MENTE RAZIONALE DELL’IO INTERIORE IN UN CASUALE SPASMO DI CREAZIONE POETICA DOVUTO AD UN ECCESSO DI STUPORE:

A!

Commenti

comments