Articoli del mese di novembre 2012

Parcheggi vietati

Scritto il 25 novembre 2012 nella categoria voghera

Mi spiegate il motivo per il quale in Via Cavour a Voghera, vicino a Piazza Duomo (davanti alla banca Credito Cooperativo) i pochi posti auto sono stati cancellati mettendo i parapedoni e addirittura le catene? Io sinceramente il motivo non lo capisco. E’ più bello così? Sarà… a me detto sinceramente non piace, che senso ha? Questo mi sembra accanimento verso chi vuole parcheggiare in centro, non vedo nessun altro motivo. Un altro passettino verso l’uccisione del centro di Voghera. Io ve lo dico sempre: quando poi non ci saranno più negozi e bar e la gente non girerà più per le strade poi non lamentatevi del fatto che le vie siano buie, poco sicure, tristi, ecc. Dovevate pensarci prima.

 

Commenti

comments

Prima le primarie

Scritto il 24 novembre 2012 nella categoria Politica

Domenica ci sono le "primarie" del centrosinistra. La coalizione sceglie il suo "candidato" al governo del paese. Ho usato le virgolette su "primarie" perchè non sono votazioni ufficiali, governate da pubblica legge, ma sono consultazioni interne della coalizione. Ho usato le virgolette su "candidato" perchè è noto che in Italia non ci si può candidare alla guida del governo, in quanto il Primo Ministro è scelto dal Presidente della Repubblica e votato dal Parlamento. E’ prassi comune tuttavia, nella cosiddetta "seconda repubblica" (e dai con ‘ste virgolette), indicare un leader di coalizione in anticipo che, in caso di vittoria, sarà poi indicato e sostenuto come capo di gabinetto.

Nel centrodestra invece queste consultazioni "primarie" dovrebbe esserci all’interno del maggior partito, il PDL, verso la metà di dicembre 2012.

In questi due casi vorrei fare il mio "in bocca al lupo" (stamattina ho voglia di scriver virgolettando) a due candidati: Matteo Renzi e Alessando Cattaneo. Sono accomunati dall’esser giovani, entrambi sindaci (per chi non lo sapesse Cattaneo è il sindaco di Pavia, lo scrivo in quanto il risalto mediatico rispetto al suo omologo fiorentino è sicuramente minore), entrambi abbastanza di centro. Non ritengo che "giovane" sia sinonimo di "abile", "onesto", "capace", ecc. Ritengo però che ci vogliono facce nuove. I politici "vecchi" li conosciamo, alcuni ce li portiamo appresso da una trentina d’anni. E sappiamo anche come è stata l’Italia in mano loro. Nel bene e nel male. Hanno governato bene? Hanno fatto una buona opposizione? Oppure no? Non importa, hanno fatto il loro tempo, è ora di cambiare pagina. I giovani della politica potranno essere inesperti, incapaci, inadeguati, ma di certo non possono essere peggio di quelli che ci sono ora. Con questo, ripeto, non voglio assolutamente rinnegare ciò che hanno fatto, ma dico solo che dopo anni è ora che vadano in pensione (perlomeno politicamente). Prendiamo ad esempio Formigoni: è stato a mio parere un valido presidente della Lombardia, ma ora basta: dopo tanti anni è giusto passare la palla a qualcun altro.

Quindi, diamo fiducia a gente nuova. Sbaglieranno sicuramente, faranno delle cazzate, speriamo che non rubino più di tanto, ma come ho detto non potranno certo essere peggiori di questi, no? Dalla loro hanno sicuramente un approccio diverso e un maggiore spirito d’iniziativa. E poi, si spera, saranno più attenti a non essere più di tanto disonesti, in quanto sanno che la gente li vota proprio per questo motivo.

Vedremo. Tanto alle politiche nessuna coalizione avrà una maggioranza tale da poter governare, quindi ci sorbiremo Monti per un altro po’.

Commenti

comments

Un Topolino da collezione

Scritto il 23 novembre 2012 nella categoria Fumetti

Qualche settimana fa è uscito TOPOLINO 2972, con due grandi ritorni.

Il primo è quello del professor Enigm e di Atomino Bip Bip, con una storia veramente "fantastica", che riporta i personaggi alle origini, come erano stati pensati da Romano Scarpa nel 1959. (in realtà Enigm è comparso per la prima volta addirittura nel 1936), Una storia di altre dimensioni, di cattivoni, di un mondo da salvare (il nostro!).

E sempre nello stesso numero ecco le avventure di Fantomius, il ladro gentiluomo "vissuto" negli anni ’20 del secolo scorso a Paperopoli, i cui diari segreti influenzeranno anni dopo Paperino per creare la sua seconda identità del giustiziere mascherato Paperinik. Fantomius fa abbastanza il verso a Diabolik: ha degli strani marchingegni (creati però non da lui stesso ma dall’aiutante Copernico, nonno di Archimede Pitagorico), un’ardita compagna (Dolly Paprika) ed è inseguito dal poliziotto Pinko (che anche nel nome si rifà a Ginko, l’eterno nemico del ladro mascherato di Clerville creato dalle sorelle Giussani).

Un numero da collezione, direi !

Commenti

comments

Google Street View a Ponti!

Scritto il 20 novembre 2012 nella categoria Brallo

Qualche giorno fa dicevo come le immagini di Google Street View fossero finalmente disponibili anche a Voghera. Beh, sono disponibili anche a Brallo. Mi sono "fatto un giro" e ho notato che sono andati proprio dappertutto, mi sono visto posti che dal vivo non ho mai visto !!!! E Sono immagini scattate dell’autunno 2011, e i colori dell’autunno sono molto belli.

Ecco alcuni "scatti"


La strada che porta al Pian del Lago: che meraviglia !


La chiesetta di Cima Colletta


La strada che porta dal Colletta a Cencerate


La fontana di Ponti


Pregola vista dalla strada che porta al Penica


Selva !

Commenti

comments

Filmissimi

Scritto il 14 novembre 2012 nella categoria Cinema

I voti ad alcuni film che ho visto, o rivisto:

  • Un amore a 5 stelle (2002). Commedia piacevole con Jennifer Lopez. Un politico e una cameriera si innamorano. Voto 6,5.
  • L’amore all’improvviso (2011). Commedia con Tom Hanks e Julia Roberts. Un tizio perde il lavoro, si iscrive al college e si innamora della professoressa. Voto 6.
  • Bar Sport (2011). Quando avevo circa 12/13 anni ho letto per caso il libro "Bar Sport" di Stefano Benni. Dopo l’avrò riletto almeno una decina di volte. Racconta di un classico bar di provincia, dove tutti si conoscono e ci sono i classici personaggi: quello che sa tutto, il playboy, il giocatore di carte, di flipper e di altri giochi da bar, quello che telefona coi gettoni, e così via. Il film è molto molto fedele al film, cosa non facile visto che non è un romanzo e quindi non racconta una storia. Voto 7,5 per chi ha letto e apprezzato il libro, 6,5 per tutti gli altri. In ogni caso vi consiglio di leggerlo, il libro.
  • Succhiami (2012). Parodia della serie Twilight. Solite parodie americane che francamente fanno ridere a denti stretti… Potete evitare benissimi di guardarlo: se avete visto il trailer avete già visto abbastanza. Voto 4.
  • Biancaneve e il cacciatore (2012). Trasposizione della famosa favola che si discosta abbastanza dalla versione Disney. Se volete fare qualcosa di diverso… fatelo, cioè fate un’altra cosa invece di andare al cinema. Non mi piace quando prendono un classico e lo rifanno, solo per sfruttare il nome famoso. Meglio sarebbe fare qualcosa di originale. Detto questo: guardabile. Voto 6.
  • Ted (2012). Un ragazzino ottiene per Natale un orso peluche e vorrebbe che prendesse vita per diventare il suo migliore amico. La magia del Natale esaudisce il suo desiderio e Ted prende vita. Quando il ragazzo è adulto ha ancora Ted come migliore amico: un orsetto che parla, fuma marijuana, beve birra e ci prova con le ragazze. Commedia divertente per una serata di svago. Voto 6.
  • Rocky 5 (1990). Rocky ha vinto con Ivan Drago, torna a casa e scopre che ha perso tutta la sua fortuna economica e che ha seri problemi di salute e deve lasciare la boxe. Nonostante questo diventa allenatore di un ragazzo promettente. Film un po’ malinconico sulla parabola discendente di un campione, sempre costretto a combattere, ma non sul ring, bensì nella vita. Non ai livelli dei film precedenti, ma non da buttare. Voto 7-
  • Viva l’Italia (2012). Commedia sui vizi della politica italiana. Un ispiratao Michele Placido che dimostra doti di grande attore anche interpretando ruoli da commedia. Si ride, talvolta a denti stretti perchè sappiamo che le cose vanno veramente così. Voto 6,5
  • Speriamo che sia femmina (1986). Storia di un casolare nella provincia toscana, dove le protagoniste sono quasi tutte donne e le loro storie: chi è tradita, chi fa carriera, chi si vuole emancipare, chi provvede autti gli altri, chi fa l’amante, chi cambia spesso uomini, ecc.  Voto 7-

Commenti

comments

Oggi ce l’ho con… Equitalia

Scritto il 6 novembre 2012 nella categoria Altro

Mi arriva una bella letterina, da parte di una donna. Ma non è la mia fidanzata, è la signorina Equitalia. La tipa in questione vuole dei soldi: che donna di malaffare!

Sostiene di non aver ricevuto un pagamento di 2978 euro nel 2008 e quindi adesso ne vuole….7831! Eh si, sai com’è: ci sono le sanzioni pecuniarie per il ritardato pagamento, gli interessi, altri interessi, altre sanzioni, altri interessi, l’IVA, l’IVA sulla prima sanzione, l’IVA sugli interessi, l’IVA sugli altri interessi, l’IVA sulla seconda sanzione, l’IVA sugli altri interessi, l’IVA sulla terza sanzione, l’IVA sugli ulteriori interessi, i contributi IVS (non so cosa siano), i contributi INPS e altri contributi INPS.

E non dimentichiamoci, oltre a quello dovuto, altri interessi e i "compensi" (che non so cosa siano, ma secondo me sono le cifre che si intasca Equitalia). Per un totale di settemila-ottocento-trentun-euro e quarantdue centesimi. Da tremila a quasi ottomila!!!!! Ma vi rendete conto?

Non capisco perchè si chiami "Equitalia" visto che di equo non ha nulla, potevano chiamarla "Strozzinalia".

Per fortuna da un rapido controllo, con  la collaborazione dello studio del commercialista, verifico che è tutto a posto, ma che spavento!

Loro ci provano, sparano nel mucchio, magari qualcuno ha buttato le ricevute e quindi è costretto a ripagare, anzi a pagare questi interessi da strozzini. Ma perchè lo stato ci tratta sempre da sudditi e mai da cittadini?

Commenti

comments

Pregolabrallo

Scritto il 3 novembre 2012 nella categoria Brallo

Commenti

comments