Napoli

Scritto il 26 maggio 2018 nella categoria viaggi

Napoli è vita, Napoli è casino. Napoli è la pizza, Napoli è la lingua napoletana, o anche solo l'accento (ma poi è impossibile che nella frase non "scappi" qualche termine locale). Napoli è il sole, Napoli è il Vesuvio all'orizzonte. Napoli è invenzione, creatività. Napoli è ahimè sporcizia: spazzatura in giro, mozziconi per terra, case sgarrupate, auto sinistrate, e per fortuna che con questo sindaco si è ripulita, chissà prima. Napoli è girare in motorino, quasi sempre in due e quasi sempre senza casco. Napoli è una metropolitana dalle stazioni molto belle. Napoli è un lungomare stupendo. Napoli sono le piazze di Napoli. Napolì è il caffè, magari sospeso. Napoli è la gente di Napoli. Napoli sono i Quartieri Spagnoli, Napoli è Maradona, Napoli è il Napoli. Napoli è l'arte di arrangiarsi, l'arte di inventarne sempre una, di escogitare qualcosa. Napoli è turismo. Napoli è il canto. Napoli è il mare. Napoli è quella città decantata e amata da mille artisti. Napoli è confusione. Napoli è allegria, Napoli è accoglienza. Napoli è il traffico, Napoli sono le auto che passano dappertutto, anche in ZTL. Napoli è vivere senza problemi, tanto chissenefrega. Napoli è il clacson, accessorio necessario anzi fondamentale per sfrecciare nelle viuzze, magari piene di gente, magari con macchine parcheggiate di qua e di là, coi pedoni in mezzo alla strada…eppure basta un colpo di clacson per passare senza neanche rallentare. Napoli è amicizia, Napoli è anticonvenzionalità. Napoli è superstizione. Napoli è cultura. Napoli è attaccamento alla propria terra, Napoli è voglia di andarsene

Insomma Napoli è tante cose, ci siamo stati solo due giorni e abbiamo potutto scoprire solo queste cose. Le altre, la prossima volta che andremo a Napoli.

Commenti

comments

Scrivi un commento a "Napoli"