(raccolta molto sparsa di pensieri)

fabiotordi

Gerry contro tutti

Torniamo a parlare di Gerardo Napoli, detto Gerry. Ne avevo parlato circa un’anno fa in questo articolo. Cosa è successo? Che continua la lotta tra chi vede le sue realizzazioni come orrori che deturpano il paesaggio e chi, come lui ovviamente, che ritiene che invece lo migliorino.

Ho sentito il comitato anti-Gerry che dice: "Ci stiamo mobilitando per riuscere a fermare questo scempio: non è possibile che lui si permetta di distruggere la montagna di Pregola con delle schifezze che osa anche chiamare sculture, come quello che dovrebbe essere un Cristo e invece pare un alieno. In ogni caso, anche se fossero opere d’arte (cosa che non sono assolutamente), non troviamo giusto che a farne le spese sia un paesaggio naturalistico. Ci stiamo attivando per interpellare le autorità competenti e far sì che blocchino questo personaggio. Cercheremo anche i proprietari del monte per avviarso di questa cosa"

Gerry invece risponde "Sono stato ultimamente a Pregola e ho visto mio malgrado che la scultura d’angolo sulla roccia nera qualche buon pensante ha pensato bene di rovinarla. Non riesco a capire l’ignoranza e l’invidia della gente non hanno capito che le mie sculture possono anche non piacere ma creano curiosità e portano comunque gente. Cosa ci vuoi fare bisogna avere pazienza perchè Gesto d’asino non sale in cielo"

Chi la spunterà? Chi avrà ragione? State sintonizzati !

Commenti

comments

Previous

Elisa: bella coi fiocchi!

Next

Togliermi il sole

11 Comments

  1. davide

    Ma lo scopo di gerry è quello di far diventare il paso del brallo come la val camonica?
    Per come la penso credo che a nessuno frega un cazzo delle sculture di gerry e a gerry no ndeve fregare un cazzo di venire a fare lo scultore a brallo…

  2. Isabella

    Inizio con il dire che anche se non piacciono le sculture di Gerry non si può offendere con questo gergo e con dei termini maleducati.
    Se vi foste documentati, come ho fatto io ed altre persone, Gerry in Sicilia, precisamente a Sciacca, ha fatto molto successo ed è stato apprezzato da locali e turisti, quindi non credo che le sue sculture rovinino il paesaggio montano.
    Penso che nessuno si debba permettere di criticare, giustamente possono piacere o non piacere, sono punti di vista e siamo in un paese democratico ed è giusto esplicitare la propria idea, ma non in questo modo.
    Concludo che sarebbe opportuno che il Signor “Davide”, si firmasse con il suo nome e cognome, e che il comitato anti-Gerry quando il signor Gerardo è in montagna, si incontrino per scambiarsi le proprie opinioni e non camuffarsi dietro a un blog.

  3. davide

    Voglio rispondere con un detto. “se maometto non va dalla montagna, la montagna va da maometto”
    Detto questo, il signor Gerry non essendo cosi famoso da farsi cercare, non trovo corretto che debba imporci la sua arte giustificandosi con la parola “LIBERTA ‘ ” o “DEMOCRAZIA”.
    L’unica libertà che ho visto è quella del signor Gerry di prendere e imporre la sua arte su alberi e sassi….
    P:S per info del signor Gerry la montagna di Pregola è suolo privato non luogo pubblico….

    In fede UN anonimo collettivo

  4. Ciao a tutti, INDIPENDENTEMENTE dal mio pensiero sulle sculture nella roccia piuttosto che sui tronchi ecc. (possono piacere o non piacere, per carità…) tengo solo a precisare che il Davide che ha pubblicato i suoi pensieri in maniera un pò…colorita diciamo..non sono io, è un caso di omonomia ed onde evitare spiacevoli malintesi tenevo appunto a precisare questo dettaglio…potrei pensarla come Davide (ho già espresso più volte in altre situazioni il mio pensiero sulle sculture chiamate in causa), ma essendo su una rete e non in bar (o al Circolo, come preferite) mi sarei espresso in maniera decisamente più soft…opinione personale e quindi NON contestabile!
    Saluti a tutti i pregolesi, d’adozione e non!

  5. patrizia Gamalero

    ciao… queste sculture creano molta curiosità, possono piacere o non piacere ma che attraggano gente…ho i miei dubbi …rimane il fatto che la “montagnetta” di Pregola è stata proprio deturpata..pazienza fare una scultura…ma così sono veramente troppe! vorrei aggiungere che “invidia” e “ignoranza” sono assolutamemte fuori luogo, così pure la battuta “Gesto d’asino non sale in cielo”
    Che delusione!!!

  6. davide

    Alla fine sono diventato io e il modo in cui mi esprimo ad essere il contesto di questo Post.Complimenti a tutti ma soprattutto a me stesso :)
    Grande Gerry,spacca tutto o crea tutto :)

  7. Lorenzo Callerio

    a me le sculture di Gerry non piacciono… non mi piace neanche il fatto che le imponga alla vista di tutti e non in casa sua dove è libero di fare quello che vuole… Per quanto ne so neanche a Sciacca ne sono molto contenti… Non ho certo paura di dirglielo in faccia ma penso che sarebbe cosa inutile vista la sua estrema convinzione… Comunque se a qualcuno piacciono che se le faccia fare a casa propria ma lasci in pace le bellissime rocce nere di Pregola patrimonio di tutti…

  8. No Davide, si può discutere tranquillamente su questa moda di rovinare l’ambiente….credo che se Dio avesse voluto sulle rocce nere di Pregole il volto di Suo Figlio…le avrebbe create da sè…. Il mio pensiero sulle sculture “Gerryane” rimane lo stesso di sempre…ma non sono un critico d’arte e nn esprimo pareri in tal senso…preferisco continuare a ricordare Pregola così..òcome quando la vidi per la prima volta, ossia 33 anni fa…con le rocce ancora originali..così proprio…nun me piasce! Quoto pertanto in pieno il pensiero di Lorenzo..

  9. davide

    Forse non si è capito bene ma se fosse per me gerry può passare su tutta la vallata con la ruspa e spianare tutto ….e lasciamo fuori Dio che mi sta sul cazzo,lui e suo figlio.

  10. patrizia Gamalero

    Davide non mi sembra il caso di dire queste cose!!!! calmati e pensiamo a questa cosa…le sculkture intendo…per me molto…molto… molto seria!!!

  11. sabry

    Che dire, le sculture di Gerry a casa mia fanno discutere….perchè a papà Mario piaciono molto, mamma Piera non dice nulla e io invece dico che non mi piaciano. Ammetto sono ignorante in materia, ma la cosa che più mi fa dispiacere, essendo anche Dottore in Scienze Naturali, è vedere la montagna rovinata. Si perchè è proprio il classico caso di impatto ambientale negativo (impatto ambientale= modificazione indotta sull’ambiente da parte dell’uomo. Modificazione permanente e, a volte, irreversibile) e di inquinamento ambientale ( alterazione di un ambiente naturale causata dall’uomo).
    Io avrei una porposta per Gerry, perchè non continua a scolpire ed a fare le sue opere e poi cerca un locale dove allestire una mostra permanente!!!!!!
    Sempre amici vero Gerry??? un bacio Sabry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén