Articoli del mese di Ottobre 2019

Siro del Brallo – 32- Nocciole

Scritto il 16 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Attenzione attenzione. Siro ha venduto davvero DI TUTTO nella sua vita: addirittura le nocciole alla Ferrero! La Nutella è anche opera di Siro? Scopriamolo con questo video.

Commenti

comments

Cagliostro 8

Scritto il 15 Ottobre 2019 nella categoria Altro

E questo cos’è? Una grossa ciotola? Un abbeveratoio? Un parco giochi?

Commenti

comments

Ceci

Scritto il 15 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Non diventare mai troppo grande per fare domande.

Commenti

comments

Viaggiare

Scritto il 12 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Anche un viaggio di mille miglia inizia con un singolo passo.
(Lao Tzu)

Commenti

comments

Pagare o tassare?

Scritto il 12 Ottobre 2019 nella categoria Altro

SE TU PAGHI LA GENTE CHE NON LAVORA E LA TASSI QUANDO LAVORA, NON ESSERE SORPRESO SE PRODUCI DISOCCUPAZIONE

Commenti

comments

Il Cavaliere Inesistente

Scritto il 10 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Il 13 settembre 2019 è andato in scena questo spettacolo teatrale al Castello Visconteo di Voghera. E’ stata la replica di “Agilulfo“, messo in scena il 25 maggio al teatro San Rocco.
Perchè aveva un altro nome? Perché in realtà è stato in parte modificato, sopratutto nella rappresentazione.

Agilulfo era il saggio di fine anno del primo anno del corso di recitazione (scuola Oltreunpò Teatro) che la nostra coach Michela ci ha preparato per mettere a punto le cose imparate durante l’anno. Eravamo in un teatro, con le quinte, i camerini, il pubblico davanti, ecc. Ne ho parlato qui:
https://www.fabiotordi.it/blog/?p=2656

Qui si trattava di recitare nel primo cortile del castello e quindi Michela ha pensato di sfruttare tutto lo spazio, visto che non avevamo un vero e proprio palco.
Per questo si stava “tra” il pubblico, intorno, sopra (sulla balconata). E’ stato aggiunto un narratore (un cantore, mi verrebbe da dire, visto che narrava cantando), e parecchie scene sono state modificate in modo che il pubblico, tutto il pubblico, potesse vederle al meglio.
E’ stato una specie di teatro interattivo e devo dire che è venuto bene, visti anche i riscontri positivi che abbiamo ottenuto.
Quindi grazie all’amministrazione comunale e all’assessore alla cultura del Comune di Voghera che ci ha dato questa possibilità, grazie a tutto lo staff di Oltreunpò che ci ha guidato, ci ha insegnato, ci ha tenuto a bada, ci ha spronato e ha cercato di spremere il meglio da ciascuno di noi, grazie soprattutto ovviamente a Michela e un bravo a noi: Elisa, Moreno, Valerie, Valentina, Francesco, Stefania, Chiara, Simone, Fabio, Paola.

Commenti

comments

Cagliostro 7

Scritto il 8 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Nel frattempo, Pisaré e Cagliostro…

Commenti

comments

In nome dell’Es

Scritto il 8 Ottobre 2019 nella categoria Altro

La scorsa estate ho letto questo romanzo, di Giorgio Macellari.
E’ un racconto abbastanza breve, di facile lettura. Volendo, si legge in un viaggio in treno.
Per essere al suo primo romanzo giallo, l’amico Giorgio ha un bel ritmo, una storia che fila, ambientata a Voghera nel 1989, tra la redazione locale de “La Provincia Pavese“, le partite a biliardo al Cevenini e i dintorni nebbiosi di Campoferro.
La storia è ben scritta, non saremo forse davanti a una pietra miliare della letteratura thriller, però vale la pena leggerlo, per ritrovarsi in quell’atmosfera tardo anni’80 di Voghera e cercare di capire, fino all’ultimo, chi è l’assassino.

Commenti

comments

False onlus per i migranti

Scritto il 5 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Sono quasi non-notizie, nascoste tra le pagine della cronaca locale.
A me è sempre sembrato ovvio che, se esiste tutta questa smania di accoglienza e soprattutto di sistemazione in hotel, dietro ci deve essere un interesse economico. A me personalmente è stato chiesto di partecipare a un “business” che prevedeva di sistemare gli immigrati da qualche parte, facendomi intuire che era un business redditizio (ovviamente non ho neanche pensato di accettare).

Ricordo anche un’amica straniera in lacrime quando mi raccontava i sacrifici che ha fatto e che continua a fare per lavorare dignitosissimamente in Italia, sacrifici seri e pesanti, mentre chi magari ha meno bisogno sta comodamente in albergo a fare niente.

A volte la ragione sta nel mezzo, magari ha ragione la Rackete a voler salvare vite umane, magari ha ragione chi dice che c’è dietro un sistema criminale (come il pm di questo articolo), magari ci sarebbe da chiedersi a chi giova tutto questo?
Stranieri di serie B quasi da sfruttare e stranieri di serie A da mantenere e viziare e poi, quando non rendono più, mollare come bestie al pascolo

Commenti

comments

QB

Scritto il 4 Ottobre 2019 nella categoria Altro

QB. Quando chi scrive ricette ritiene che sia inutile quantificare la quantità di un ingrediente, scrive semplicemente “Q.B.” che sta per “quanto basta” e vale a dire “mettine un po’ quanto te ne pare, dipende dai tuoi gusti”, oppure “ma come, non lo sai quanto devi metterne? Su, non scherziamo, lo sanno tutti”.
In questo libro però le ricette sono nella testa, e nell’arte, del suo protagonista, lo chef stellato Quinto Botero, che si ritrova coinvolto addirittura in un omicidio, che stravolge e sconvolge la sua vita fatta di lavoro, di cucina, di cucina e di lavoro, tutte cose che lui non riesce a scindere l’una dall’altra.

Questo libro è l’opera prima di Matteo Colombo, neodirettore de “Il Popolo” di Tortona. Non lo devo dire certo io, ma il ragazzo sa scrivere. Tiene incollato il lettore dalla prima all’ultima pagina. Sempre interessante, mai noioso. Molto inserito nella parte (il mondo della cucina e soprattutto dell’alta cucina), avvincente, convincente. Uno stile personale, moderno, senza fronzoli. Una trama avvincente, credibile e ben costruita, una scrittura perfetta.

Bravo Matteo. Aspettiamo il secondo.

Commenti

comments

Inferno 125 – 2019

Scritto il 2 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Annche quest’anno il risultato è stato portato a casa e stavolta con un tempo davvero record: 8 ore e mezza.

Ecco la versione 3D del percorso che abbiamo fatto. Si nota bene il tratto più duro, quello che parte una volta arrivati in fondo alla valle dell’Avagnone e ci si inerpica lungo la costa della “Valle dell’Inferno”

Relive ‘Inferno 125 – 2019’

Commenti

comments

Amici d’infanzia

Scritto il 1 Ottobre 2019 nella categoria Altro

Roberto era di Milano, la sua famiglia veniva in villeggiatura al Passo del Brallo e stavano nella “Casa Gialla”, pertanto erano inquilini dei miei.

Eravamo amici e ne combinavamo un sacco, suo papà mi chiamava “Archimede” perché diceva che ne inventavo sempre una nuova. Mi gasava quel soprannome.

Roberto era un ragazzino giudizioso, ubbidiva sempre ai genitori e se per caso non lo faceva era il primo a rimanerci male perché si sentiva in colpa. Parlava un po’strano per via di quella dentatura un po’ pronunciata.

Aveva anche lui il Commodore 64 e ci scambiavamo le cassette. A dir la verità è stato uno dei motivi per cui ho “scelto” di ricevere quel computer anziché un altro: se ce l’avevano in tanti, soprattutto i milanesi come Roberto, voleva dire che era valido.

Alla fine degli anni ’80 i suoi hanno deciso di cambiare meta. Hanno lasciato Brallo nel pieno della sua epoca florida. Recentemente Roberto è passato a Brallo a trovarmi, insieme a sua moglie e sua figlia. Mi ha fatto davvero tanto piacere, è stato un bellissimo regalo.

Commenti

comments