Sono felice. Sono in Hyde Park. Posso capire che di notte, magari con la nebbia, possa essere veramente pericoloso. E’ vastissimo.

Pensa te: sono anni che non vedo più scoiattoli a Brallo e li devo vedere nel cuore di Londra.

Mi sa che ho trovato la stanza. Sono andato a vedere quella in Edgware Rd. La zona non è male…la via è grande, centrale e piena di negozi. Mi sa che è una zona asiatica perché sia i negozianti che i passanti sono arabi o indiani.
Se dovessi eleggere una capitale d’Europa voterei Londra. Alla faccia degli inglesi rigidi e conservatori. Magari nel resto del Regno, qui no. Donne che girano col burqa con disinvoltura…ho trovato un "polacco di Roma" che mi ha indicato la strada. Mr David non c’era. L’ho chiamato ma oggi non era disponibile. Il suo accento indiano rendeva l’inglese comprensibilissimo. E’ vero che qui si parlano piu’ di 200 lingue.

Allora sono andato a piedi al secondo posto. Sono passato in una delle tante Craven Road. Al n.9, dove dovrebbe abitare Dylan Dog, c’è un ristorante. E’ uscita una ragazza argentina esultando x un gol. Argentina 1 – Germania 0. Quando ero quasi arrivato ho conosciuto Linda, una affittacamere. Lei credo che sia sudamericana. Nella zona sembrano tutti giovani e ci sono parecchi italiani e spagnoli (o di lingua spagnola). Mi darebbe una stanza da dividere con suo figlio, che xò non ci sarà forse x tutto il mese. La stanza mi pare figa. E poi c’è internet! 380£ PM including bills. Mi sa che domattina le dico di si. La zona è figa. E’ residenziale, ma come dico mi pare che sia un posto dove affittano camere, quindi sembra di stare in un ostello. E’ a due passi da Hyde Park e da Notting Hill. Uscendo ho provato a cercare Alex, quello da cui sarei dovuto andare, ma non c’era e non risponde al telefono.

Ora mi incammino, vado a vedere la partita. Forza Azzurriiiiiiiiiiiiii!

Commenti

comments