Sono in metro x andare "in ufficio". Ieri giornata fiacca al pomeriggio x gli italiani. Siamo rimasti io, i due giovani di Arese, la calabrese (che si è presa una super cazziata x il fatto che non chiama mai quando xde i lavori), una di Monza e una di Savona.

Ieri sera ho fatto un giro a piedi x Oxford Street, giù fino a Soho finchè mi sono sparato del pollo arrosto a pezzetti alla Spar (catena presente anche in Italia col nome Despar) che mi è rimasto sullo stomaco.
Eppure loro sono sempre li a mangiare. Ovunque ti giri vedi gente che mangia. Eh si xchè loro la mettono giù come se mangiassero tanto a colazione e poi niente fino a sera. Invece "paciugano" tutto il dì. Vedi gente che mangia negli angoli delle strade, nei mille bar, gastronomie, alimentari, nei parchi, sulla metro, negli internet point! Hanno il loro bel beverone take away che può essere una bibita o un cafferonzolo e una vaschettina con dentro qualsiasi cosa: riso, tramezzini, thailandese, yogurt, pollo, schifezze varie.
Sul giornale c’è scritto che un quarto dei business di Londra riguarda il food.

Qui non c’è caldo (x me, x gli inglesi si) però c’è afa. Vai sul bus e sudi, vai in metro e sudi, entri 2 minuti in ascensore e sudi. Non è bello, specialmente al mattino quando sai che fino a sera non tornerai a casa.

Commenti

comments