Mi spiace, ma nella vita non riesco ad essere stronzo. Lo so, a volte sarebbe giusto comportarsi così, ma non ce la faccio, è più forte di me. E poi non mi interessa, ormai le ho superate tutte e non ho più paura di niente. Non ho più paura dei nemici, della solitudine, del buio, del vuoto, di niente. Pertanto non riesco, benché ne avrei onestamente diritto, ad essere stronzo. Siatelo voi, crogiolatevi pure col vostro senso di potere credendo di esser dei gran fighi. A me, e lo dico senza problemi, non me ne frega un cazzo se siete bravi, belli, onesti, di famiglia bene, bravi a scuola, disciplinati, gentili, credenti, potenti… Sia che siate salumieri o assessori, operai, malfattori o bancari, donne in carriera o uomini in affari, comunisti, ex comunisti, scudocrociati o fascisti. Non m’importa, siate chi siate e fate ciò che volete. Gli stronzi fateli voi, tanto vi viene facile e naturale. Io me ne sbatto. E vivo meglio.

Commenti

comments