Sono a pezzi, ma come succede quando sei troppo attivo, non ho sonno, ho suxato quel periodo.

Stamattina, seguendo le indicazioni di mister Bain, mi sono recato all’appuntamento x il lavoro: era sul barcone "Millenium of Peace" che gironzola sul Tamigi carico di turisti, da Greenwich a Westminster.

Che bel lavoro, perdinci. Per prima cosa è interessante perchè giri sul fiume. Poi hai poche cose da servire: coca, diet coke, acqua, caffè (uno schifo: nescafè + acqua calda), tè, patatine, Kit-kat, Mars e poco altro. Pensate che le lattine vengono vendute a £1, il caffè (?) a £1,25 e l’acqua £1,50 !!

Seconda cosa: non c’è casino, perchè la gente sale x fare un giro, stare di sopra e vedere la città. Pochi venivano giù al bar. Inoltre la maggioranza era di stranieri, pertanto parlano chiaro x farsi capire.

Ci sono due bar, l’altro è x gli alcolici (birra, vino e liquori). La tipa dell’altro bar (che è quella che comanda, simpaticissima) e la tipa del mio bar non hanno fatto quasi nulla. Erano sempre sedute con tramezzini, dolcetti, cocacola… bella vita.

Dopo 5 minuti ero padrone del bar, cassa compresa. Inoltre quando ho detto che sarei dovuto andare via prima: nessun problema, mi hanno sbarcato alle 4 alla London Tower, ma sul foglio ha scritto che ho lavorato fino alle 7. Mitica.

Un salto a casa, una spesa alla Tesco con mamma Rita, un cambio di camicia (da bianca a nera) e sono andato al ristorante Strada, vicino a Regent Street. Dalle 5 e mezza alle 10 e mezza.
Bello, carino, bella esperienza, non incasinato come Fiori in Leicester, un lavoro che mi dava buone sensazioni. Invece non mi hanno preso, dicendo che il mio inglese non va bene e che non so fare il lavoro bene. Sull’inglese le ho dato ragione (alla manager, donna, razza africana, età stimata circa la mia, bella gnocca), sul lavoro no. Infatti faccio notare che gli unici stronzi che hanno lasciato la mancia ai baristi sono stati due italiani che ho servito io e quando sono andato a salutare i miei due colleghi baristi, c’era un francese, che ho servito io, che se ne stava andando e mi fa: X essere il primo giorno sei in gamba, vedrai che migliorerai. Tiè!

Domani ferie. Domenica anche.
Lunedi vedremo.

Commenti

comments