Da qualche giorno, visitando il sito www.demauroparavia.it, non trovo più il mio fedele dizionario on-line che ho usato per tanto tempo, ma un molto più banale dizionario dei sinonimi e contrari. Mi spiace per questa scelta editoriale, non so quante volte l’avevo utlizzato (e consigliato) in passato. Ora mi tocca cercare qualcosa di alternativo. C’è quello della Garzanti, ma ci vuole la registrazione. Io, ovviamente, sono registrato, ma è uno sbattimento fare il login ogni volta, ne voglio uno facilmente accessibile per consultarlo al volo.

Mi dovrò rivolgere ad altri progetti, come il Dizionario Italiano, il Sabatini Coletti, oppure quello di Repubblica.it (fatto da Hoepli).

Commenti

comments