Continua il racconto delle mie vacanze nell’estate del 2000…
————————————————–
Martedì 22 agosto 2000

Ieri abbiamo fatto un salto in spiaggia, ripassando per Nizza, evento più unico che raro (circa 100km li abbiamo fatti a Nizza). Poi siamo tornati a cenare al campeggio, dove abbiamo scoperto che l’ape è un animale veramente bastardo, non si nutre di polline o nettare di fiori, bensì è ghiotto di prosciutto e bistecche.
Infine, non contenti, alla sera ci siamo sparati ancora un po’ di km a Nizza, di cui circa 10 a piedi. Sul lungomare c’erano solo rompicoglioni in roller o bici. La Francia ci sta insegnando uno stile di guida tutto transalpino: la precedenza è un concetto astratto, chi passa ha sempre ragione.
Stamattina, dopo un caffè in compagnia dell’ape, siamo partiti per Marsiglia, ascoltando RTL102.5. Abbiamo ritirato Mil Franc, che qui sono tanti. Siamo arrivati a Marsiglia alle 12,30 circa, ma dopo tanto girovagare a vuoto ci hanno detto che camping non ce n’erano. Allora siamo finiti nel solito paesino (Cassis), che pare bello. Il problema è stato l’attraversamento del canyon con gli allarmi elettrotecnici, le bestie feroci, i liquami tossici e il ponte levatoio, anche se il paesaggio era apprezzabile. Abbiamo fatto la pasta alle 15,30 e ora che sono le 5 siamo pronti x la spiaggia. Forse qui non ci sono api.

Commenti

comments