…e smettere di urlare

Ho letto questo libro.

Interessante. Ovviamente dalla teoria alla pratica c’è una bella differenza, soprattutto perché l’autrice è molto brava a evidenziare molte fattispecie di problemi nel modo di gestire i bambini, ma spesso si “dimentica” di dare una soluzione concreta.

Mi spiego meglio, dice in sostanza: “urlare non serve a niente, anzi è controproducente perché ti fa perdere le staffe, e quindi ragionare male, non bisogna perdere la calma”. Va bene, e quindi? E poi? In ogni caso dovrò rileggermelo nei prossimi anni, per ora Leo è ancora piccolo, le indicazioni sono difficilmente applicabili a lui. 

Commenti

comments