Danzando sulle note de “Il lago dei cigni” di Pëtr Il’ič Čajkovskij

In questa notte fantastica, che tutto sembra possibile, mentre nel cielo si arrampica un desiderio invincibile che lascia una scia, come astronave lanciata a cercare una via, verso una nuova dimensione, un’illuminazione.

In questa notte fantastica, di questo inizio del mondo, i nostri sguardi si cercano con ali fatte di musica. Posso toccare il cielo.Lo posso fare per davvero. Lascia che questa atmosfera ti porti con sé, non c’è più niente da perdere.

Ti porto via con me in questa notte fantastica. Ti porto via con me, ribalteremo il mondo…

Una cascata di bassi che fanno vibrare la spina dorsale, una manciata di ore da metterci dentro il delirio totale. Due come noi che si fondono per diventare una nota sola. Due come noi che si cercano dentro una musica nuova….

(Visto 5 volte, di cui 1 oggi)

Commenti

comments