Ho letto questo libro di Adriana Maria Soldini, “Oltrepò Pavese – 35 borghi imperdibili”.

Un altro esempio di quello che si predica sempre (ma non si “razzola” bene così spesso), vale a dire che il nostro territorio non solo ha delle bellezze naturali che niente hanno da invidiare ad altre località italiane più frequentate, ma sono piene zeppe di storia e cultura.

Non c’è luogo in Oltrepò che non abbia qualche castello, palazzo, torre, chiesa, villa o quant’altro che riporti alle vicende di qualche signorotto, o monaco, o militare, o santo.

Da Volpara a Bagnaria, da Menconico a Oliva Gessi, da Arena Po a Zavattarello e via ancora per Codevilla, Cecima, Rocca de’Giorgi, Casei Gerola… perdendosi negli aneddoti, nelle descrizioni, e nelle tante foto raccolte anche da tanti che conosco (e di cui conosco l’amore per questo territorio e soprattutto per il “Bello” con la B maiuscola. D’altronde a questo mondo ci sono tante brutture e il tempo è poco, tanto vale dedicarsi al Bello, no?)

Un must, imperdibile.

(Visto 46 volte, di cui 1 oggi)

Commenti

comments