Oggi sono venuto a contatto con la parola “perdono” e ci si chiedeva se c’erano delle ferite aperte, delle persone da perdonare (o anche perdonare se stessi).

Ci ho riflettuto e in effetti ho ancora una ferita aperta e… no, non riesco ancora a perdonare.

Perché gli ultimi anni sono stati bellissimi: ho trovato prima Valentina e poi Leo ha trovato noi, abbiamo fatto tante cose e ci siamo sposati. E in tutto questo non riesco a perdonare chi, proprio in quei bellissimi momenti, ha infangato la mia, la nostra vita, col suo sozzume.

Per spregio, per diletto, per noia, per follia (congenita e/o indotta), per egocentrismo, per cattiveria o forse per tutte queste cose insieme.

No, la sua merda alla fine è scivolata via nella fogna, ma io ad oggi non riesco ancora a perdonare.

(Visto 16 volte, di cui 1 oggi)

Commenti

comments