Qui sul tram si alzano spesso x far sedere gli anziani o le donne. Infatti non mi sedevo neanche, era inutile.

Le vetrine dei negozi sono belle in centro, più fuori sono poco curate (ma non brutte e sciatte come a Budapest).
E’ impressionante vedere quanti negozietti sono aperti fino a molto tardi o anche 24h @ day. Nella nostra via c’è un minimarket dove c’è di tutto, aperto fino all’una. Questi negozi si trovano anche e soprattutto fuori dal centro.

Oggi giro in centro, soprattutto nella città vecchia. Prima nella grande Piazza Venceslao e nelle vie limitrofe piene dei soliti negozi: Bata, Benetton, ecc.
Mi ha colpito la sede municipale, un edificio splendido (se un giorno sarò imperatore voglio un posto così x i ricevimenti) e la bella Piazza della Città Vecchia, con la chiesa di Santa Maria di Tyn e le sue guglie, i palazzi, il monumento a Hus, la chiesa di San Nicola (un’altra!), il municipio (un altro!) con l’orologio astronomico.

Qui hanno proprio la fissa delle statue, ce ne sono dappertutto, sul serio!

Poi un giro nel quartiere ebraico, ho visto un orologio di una sinagoga con le lancette al contrario, in senso “antiorario”.

Ma si, Praga è una bella città, europea, in tutti i sensi. E’ nel cuore dell’Europa, lo è stata x centinaia di anni prima di cadere nel medioevo comunista. Grazie all’ingresso nell’UE tornerà certamente ad essere una città importante, le prerogative non le mancano.
Domani ci aspetta il ritorno con Smart Wings, ottavo carrier low cost che utilizzerò in vita mia per il mio ventesimo viaggio aereo. (Un anno fa erano 12, vedi QUI)

La birra è abbastanza buona, io ho bevuto Budweiser (non è quella americana di cui sono ghiotto, leggete QUI per saperne di più), ma è famosissima anche la Pilsner, da cui ha preso il nome un tipo di birra.

Confrontate i due orologi

Commenti

comments