(raccolta molto sparsa di pensieri)

fabiotordi

Fegato spappolato

Caro Presidente della Camera Gianfranco Fini,

se ha maturato una trasmigrazione morale e politica verso la sinistra non ha che da lasciare il Partito delle Libertà ed iscriversi, che so, al Partito Democratico, a un qualche Dipietropartito o cose simili. Ci ha quasi stufato con le sue continue riluttanze, i suoi distinguo, i suoi artefatti metodi per mettersi in luce per far vedere che lei è il politico di centro destra (che addirittura una volta era di destra, ricorda?) più illiminato (di rosso) ch c’è. Mi ripugna un pochino questo politically correct, non l’ho mai sopportato. Io ho le mie idee e son ben contento di essere, as usual, political uncorrect.

"Fini s’è alzato da poco, e non è ancora sveglio,
non è ancora sveglio,
ed è talmente scazzato
che non riesce a parlare nemmeno
.
"

Commenti

comments

Previous

1986

Next

Concessionario

5 Comments

  1. Pe la cronaca: questo post l’ho scritto la settimana scorsa, prima del famoso fuorionda. Ma la sostanza non cambia…

  2. ce ne mette a cadere sto governo di merda ;)

  3. Osservatore

    Esimio bloggatore, non commettiamo l’errore di gurdare il dito anziche la luna che il dito stá ad indicare! consideri che potenti di ben altra statura, rispetto allo special one di Arcore, prima o poi hanno dovuto togliere il disturbo, a causa di “mutate circostanze ambientali”, perché come dicevano i nostri nonni chi troppo in alto sale, cade sovente precipitevolissimevolmente.

  4. La tua opinione è difendibile, io sto solo facendo notare che, come è successo altre volte, vedasi le storie di Mastella, Rutelli, Dini, Follini, uno dei dirigenti di un partito, anzi uno dei fondatori, è in grande disaccordo col resto del partito… e allora c’è qualcosa che non quadra. Dal tuo commento noto un altra cosa che talvolta mi fa sorridere: che il 99% degli italiani, quando parlano di politica parlano di Berlusconi (chi bene, chi male, ma sempre di lui). Guardate che non esiste solo Berlusconi eh? Un abbraccio, grazie del commento, passa ancora a “trovarmi”

  5. Osservatore

    Da osservatore mi sono fatto l’idea che le politiche in atto trovino la loro ragion d’essere in un contesto spazio temporale piú ampio di quel che traspaia dalla lettura dei quotidiani, ma é solo una mia impressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén