Questo inizio di 2007 è strano… Per prima cosa non fa per niente freddo. Contrariamente al solito, io che sono freddoloso alle mani e alla testa, non quasi mai indossato nè cuffiaguanti. Anzi spesso di giorno si può ancora girare col gilet di piumino. Personalmente la cosa mi può andare bene, professionalmente un po’ meno. Prima di natale si sono vendute parecchie attrezzature e abbigliamento da neve, per quelli che speravano nella venuta del bianco manto, ora sono tutti in attesa… e nessuno spende. Per fortuna che ho anche tanti altri articoli che si vendono lo stesso (scarpe e tute da ginnastica). La stessa cosa vale per i giacconi pesanti, in piumino (cioè la quasi totalità di quelli che ho in negozio). Anche per noi sciatori non è un bel periodo. Sono stato all’epifania a Sestriere per sciare in neve-misto-sassi. E’ un po’ una delusione, ma pazienza, la stagione è ancora lunga. Domenica prossima a Cervinia ci sarà la prossima gita dello Sci Club Voghera, con annessa Gara Sociale. Spero di ripendermi in tempo da questo malessere che ho addosso da una settimana, ma ho i miei dubbi, invece di migliorare peggioro. Di giorno sto quasi bene, ma la notte è un inferno. Beh in fondo era un bel po’ che non mi ammalavo… però sarei stato volentieri un altro bel po’ sano!!!!

Ogni tanto ripenso a Londra, ci ho lasciato un pezzettino di cuore là. Londra ti fa subito sentire londinese e io un po’ londinese lo sarò per sempre. I milanesi hanno nel cuore Piazza Duomo e la Madoninna, la mia piazza è Piccadilly Circus. (Ma la mia madonnina rimane sempre sulla Torre Eiffel, come potrebbe essere diversamente?). Ogni tanto penso al futuro, ma poi mi arrendo. Io sinceramente non ho ancora deciso cosa fare da grande. Vorrei fare mille cose. E poi penso che nel futuro ci sono già, ragazzi siamo nel 2007, penso che riuscite a capire cosa intendo! Da bambino pensavo al duemila e mi sembrava un punto d’arrivo. Avrei avuto 26 anni, quindi sicuramente sposato e probabilmente con figli. Sarei stato un uomo. Avrei sicuramente saputo cosa fare della mia vita. Invece per fortuna, o purtroppo, non è così. E pensavo che il mio nipotino, che facevo giocare coi miei Lego e che spingevo sul passeggino, avrebbe avuto ben 17 anni. Pazzesco. E invece eccoci qui, 17 giorni dopo l’inizio del 2007, in questo strano inverno, pronto a rimettermi in discussione una volta ancora, pronto a guardarmi dentro per vedere se scopro cosa c’è, con le spalle coperte dalla coscienza di avere tanta gente che mi vuole bene (e a cui io ne voglio). Non lo si dice spesso in questo mondo indaffarato. Avete visto il film Bladerunner? Che bel film. Non aspettatevi chissà cosa, magari la prima volta che lo vedete potrebbe farvi veramente schifo, ma se lo capite… Io avevo scritto qualcosa a proposito della replicante Rachel: QUI.

Commenti

comments