Il mese scorso ho fatto una statistica dei clienti del negozio. Ovviamente non ha nessunissima pretesa di veridicità, in quanto il campione è veramente piccolo.

Per due giorni ho semplicemente tenuto conto di tutte le persone che entravano (eccetto me) in negozio: clienti, amici, fornitori, avrei contato anche il postino (ma non è passato).

Risultato: il primo giorno (giovedì) ho venduto un prodotto ogni 2,5 persone, il secondo ogni 3,9 persone. In totale ogni 3,32 persone. Diciamo che su 10 persone che entrano vendo tre prodotti. Al venerdì ho avuto il doppio di avventori del giovedì (90 contro 46), ma sono solo passato da 18 prodotti venduti a 23 (anche se più costosi, infatti l’incasso è stato il doppio)

I non clienti (amici, ecc.) sono stati 10 su 136. facciamo un decimo. Beh ci può stare.

Sono ovviamente statistiche inutili che lasciano il tempo che trovano. Bisognerebbe tenere il conto almeno per una settimana, per vedere l’affluenza durante la settimana e nel weekend, e poi replicare l’esperimento nei vari periodi dell’anno, per poter confrontare anche gli incassi e la spesa pro capite del cliente, che ovviamente sarà più alta in dicembre che in giugno.

Sto scrivendo questo post dal negozio, adesso è sabato mattina e per la cronaca sono entrati: un tizio a chiedere soldi, una signora a chiedere tutine per bambini piccoli (che non ho), un signore che ha preso una giacchetta, un’amica (Sabry), una signora a prendere un maglione, due signore che cercavano giacche invernali (ma erano misura extra-extra large e non hanno trovato un modello di loro gusto), un tale a chiedere informazioni sugli sci, un altro che mi ha lasciato due paia di sci da sistemare e un gruppo di zie, zii, nipoti e figli che ha comprato una tuta leggera da donna.
Tutto sommato una mattinata tranquilla: un solo rompiballe (strano, al sabato mattino tutti i rompiballe hanno tempo da perdere e solitamente me li ritrovo tutti qui), due chiacchiere con Sabrina e qualche soldino nel cassetto. E ora che è uscita anche l’ultima signora che stava dando un’occhiata posso chiudere e andare a casa. Buon Appetito.

Commenti

comments